Siemens, Indesit, Zerowatt











Da casa di un mio amico, il suo trio! La XT 850 è l'ultimo modello interamente "tedesco", visto che oggi il gruppo BSH (Bosch-Siemens-Constructa-Neff-Gaggenau...) si fa fabbricare le carica dall'alto dalla francese Brandt. Infatti in questa lo scomparto dei detersivi è sul telaio, e non ancora nella controporta (di forma identica alle francesi). Elettronicamente non mi piace, perchè una volta avviato il ciclo di lavaggio non si può più intervenire nemmeno per aprirla, se non a costo si spegnerla annullando la programmazione. D'altro canto secondo il mio amico è la migliore delle tre come efficacia di lavaggio: tutte le volte che si guasterà farà di tutto per ripararla. Infatti acquistò la Zerowatt quando a questa s'intasò il labirinto del circuito di scarico aspettando me per la riparazione. Da notare una particolare "chicca": le frecce stampate sul cestello che indicano verso quale direzione ruotare il cestello a mano per raggiungere più rapidamente gli sportellini di apertura!!! La seconda è una Indesit WAT 8, il primo modello elettronico. Pulsanti rapido, stiro facile e antimacchia. Da notare il cesto da 5 kg "vecchia maniera", con pareti laterali lisce e tre agitatori (i due in alto coi fori per il lavaggio a pioggia e quello in fondo sempre e comunque appesantito per fare da contrappeso ai corrispondenti sportellini d'apertura). Infine la ZL 80, l'ultima arrivata, molto apprezzata anch'essa.